Disciplina delle spese per le consultazioni elettorali dell’anno 2021

Con la Circolare n. 53 del’11 agosto 2021, il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno fornisce indicazioni operative sulla disciplina delle spese per le prossime consultazioni elettorali. 
La circolare ricorda che le spese di organizzazione e attuazione delle elezioni dei consigli regionali, comunali e circoscrizionali sono a carico delle Amministrazioni interessate. Sono a carico dello Stato, invece, le spese indicate all’art. 17, comma 3 della legge n. 136/1976: spese spedizione delle cartoline avviso agli elettori residenti all’estero, fornitura di manifesti recanti i nomi dei candidati e degli eletti, schede per la votazione, buste e stampati per le operazioni degli uffici elettorali di sezione. 
Relativamente alle spese riferite al lavoro straordinario dei dipendenti comunali, non potrà essere superato il limite mensile individuale di 40 ore medie fino ad un massimo di 60 ore mensile. Inoltre il periodo di effettuazione del lavoro straordinario decorre dal 50° giorno antecedente la data delle elezioni e termina il giorno successiva alla data delle consultazioni. In caso di ballottaggio, il termine ultimo per l’effettuazione del lavoro straordinario scade il quinto giorno successivo alla data di svolgimento del secondo turno elettorale.
Le spese anticipate dai comuni relative:
• alla istituzione di ulteriori sezioni elettorali ospedaliere costituite nelle strutture sanitarie che ospitano reparti Covid e di seggi speciali per provvedere alla raccolta del voto per gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di quarantena o isolamento fiduciario;
• alla sanificazione dei seggi elettorali;
• alle spese per la spedizione delle cartoline avviso agli elettori residenti all’esterno;
dovranno essere rendicontate entro e non oltre 4 mesi dalla data delle consultazioni, da trasmettere con modalità telematica alle Prefetture competenti.
Con successiva circolare ministeriale saranno diramate le modalità operative con cui la predetta rendicontazione dovrà essere effettuata, nonché quelle di segnalazione degli importi ammessi a rimborso.

 

Autore: La redazione PERK SOLUTION