Proroga affidamento dei progetti finanziati con le risorse del Fondo per la progettazione

L’articolo 13, comma 8, del DDL di conversione in legge del DL n. 183/2020, approvato dalla Camera dei deputati, amplia i termini da 3 a 6 mesi, concessi per l’affidamento, da parte degli enti beneficiari, dei progetti finanziati con le risorse del Fondo per la progettazione degli enti locali. I commi 1079-1084 della legge di bilancio 2018 (L. 205/2017) hanno istituito, presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, il Fondo per la progettazione degli enti locali con una dotazione di 30 milioni di euro annui per il periodo 2018-2030, destinata al finanziamento di opere di messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche. Gli stessi commi disciplinano il funzionamento e la gestione del fondo, nonché le procedure da seguire per gli interventi finanziati dal fondo medesimo. In data 28 settembre 2020, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha provveduto a comunicare agli Enti locali, tramite pubblicazione sul proprio sito istituzionale, il provvedimento di ammissione a finanziamento, a valere sulle risorse dell’anno 2020, dei progetti presentati dagli Enti locali, con conseguente obbligo per detti Enti di procedere all’attivazione della progettazione entro la data del 28 dicembre 2020.
Pertanto, Province e Città Metropolitane ammesse con decreto direttoriale 12672 del 25.09.2020, al finanziamento dei progetti a valere sul fondo per la progettazione avranno tempo fino al 28 marzo 2021 per  procedere alla pubblicazione del bando di gara.

 

Autore: La redazione PERK SOLUTION

Contributo Fondo progettazione, effettuati i pagamenti delle ulteriori risorse 2020

Il Ministero dell’Interno informa che con provvedimento dirigenziale del 10 dicembre 2020 è stato disposto a favore degli enti locali, le cui richieste sono individuate dalla posizione 971 alla posizione 4737 della graduatoria dei progetti ammissibili per l’anno 2020, approvata con decreto del Ministero dell’interno, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze del 31 agosto 2020, e riportata nell’allegato 2 dello stesso decreto, il pagamento del contributo per spesa di progettazione definitiva ed esecutiva per interventi di messa in sicurezza, nel limite di 300 milioni di euro resi disponibili per l’anno 2020.
Gli enti beneficiari del contributo, ai sensi dell’art. 1, comma 56, della richiamata legge n.160 del 2019, sono tenuti ad affidare la progettazione entro tre mesi decorrenti dalla data di emanazione del decreto di assegnazione del contributo, ovvero entro l’8 marzo 2021, essendo il 7 marzo giorno festivo.
Pertanto entro l’8 marzo 2021 è necessario che risultino richiesti (sul sistema SIMOG dell’ANAC) e associati ai CUP almeno uno dei relativi CIG di spesa per la realizzazione della progettazione. Il CIG deve essere correttamente perfezionato in BDAP. L’articolo 1, comma 57, della legge 27 dicembre 2019, n.160, dispone, infatti, che l’affidamento della progettazione ai sensi del comma 56 è verificato tramite il predetto sistema attraverso le informazioni correlate al relativo codice identificativo di gara (CIG).
In caso di inosservanza del termine dell’8 marzo 2021, il contributo erogato verrà recuperato da questo Ministero secondo le disposizioni di cui ai commi 128 e 129 dell’articolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n.228.

Allegati:
Decreto 7 dicembre 2020
Allegato A 
Allegato B

 

Autore: La redazione PERK SOLUTION

Fondo Progettazione fattibilità infrastrutture, Prorogata scadenza per invio richieste assegnazione risorse

Con Decreto del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti del 29 settembre 2020 n. 418 sono riaperti i termini fissati per la scadenza del 4 agosto 2020 di cui al Decreto ministeriale del 23 dicembre 2019 n. 594 pubblicato sul sito internet il 4 giugno 2020.
Gli Enti beneficiari che non abbiano presentato proposta entro la scadenza del 4 agosto 2020 possono inviare le richieste di assegnazione delle risorse entro 45 giorni dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul sito internet istituzionale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (5 ottobre 2020).
Il fondo finanzia la progettazione di fattibilità delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari, nonché la project review delle infrastrutture già finanziate” le risorse assegnate sono destinate alla redazione di progetti di fattibilità di piani urbani per la mobilità sostenibile, di piani strategici metropolitani, di progetti attuativi degli stessi e di progetti relativi ad opere portuali.
L’accesso al finanziamento avviene mediante l’invio della proposta all’indirizzo PEC: fondoprog.iip@pec.mit.gov.it e per conoscenza all’indirizzo PEC: fondomit.opereprioritarie@pec.cdp.it  a partire dal giorno 06/10/2020 e fino al giorno 19/11/2020 (quarantacinquesimo giorno dalla data successiva alla pubblicazione del DM 418/2020).

Autore: La redazione PERK SOLUTION

Pagamento contributo Fondo progettazione definitiva ed esecutiva per interventi di messa in sicurezza

Con comunicato del 22 settembre 2020 il Dipartimento della finanza locale informa che in data 15 settembre 2020, è stato disposto, a favore degli enti locali individuati dal decreto ministeriale del 31 agosto 2020 (allegato 2) fino alla posizione n. 970, il pagamento del contributo in esame nel limite di 85 milioni di euro per l’anno 2020.
Si rammenta che l’articolo 1, comma 56, della richiamata legge n. 160 del 2019 (vedi anche articolo 3 del decreto interministeriale 31 agosto 2020), ha stabilito che gli enti beneficiari sono tenuti ad affidare la progettazione entro tre mesi decorrenti dalla data di emanazione del decreto di assegnazione del contributo ovvero entro il 30 novembre 2020.
Entro tale data è necessario che risultino richiesti (sul sistema SIMOG dell’ANAC) e associati ai CUP almeno uno dei relativi CIG di spesa per la realizzazione della progettazione.
Il CIG deve essere correttamente perfezionato in BDAP. L’articolo 1, comma 57, della legge 27 dicembre 2019, n. 160 dispone, infatti, che l’affidamento della progettazione ai sensi del comma 56 è verificato tramite il predetto sistema attraverso le informazioni correlate al relativo codice identificativo di gara (CIG).
Si sottolinea che l’articolo 3, comma 3, del decreto interministeriale 31 agosto 2020 ribadisce l’esclusione tassativa di utilizzo dello SMART CIG. In caso di inosservanza del termine del 30 novembre 2020, il contributo erogato verrà recuperato da questo Ministero secondo le disposizioni di cui ai commi 128 e 129 dell’articolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 228.

 

Autore: La redazione PERK SOLUTION

Fondo progettazione enti locali, i chiarimenti ministeriali

Il Ministero dell’Interno, Direzione per la Finanza locale, con comunicato dell’8 settembre 2020 precisa che gli enti beneficiari del contributo, a fronte della spesa di progettazione definitiva ed esecutiva, relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, di messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole, degli edifici pubblici e del patrimonio, nonché per investimenti di messa in sicurezza di strade, individuati dalle richieste occupanti le posizioni dalla n. 1 alla n. 970 dell’apposita graduatoria di cui all’allegato 2 al decreto interministeriale 31 agosto 2020, non devono inviare al Ministero alcuna comunicazione con cui si conferma l’interesse al contributo.
Tale comunicazione di conferma dovrà essere effettuata, con modalità che verranno definite nel comunicato da pubblicarsi entro il 5 novembre 2020, esclusivamente dagli enti, la cui richiesta occupa la posizione a partire dalla n. 971 e seguenti, interessati allo scorrimento della graduatoria per effetto di quanto stabilito dall’art. 45, comma 1, lett. b), del decreto legge 14 agosto 2020, n. 104, che ha incrementato di ulteriori 300 milioni di euro, per ciascuno degli anni 2020 e 2021, le risorse finanziarie da assegnare ai progetti ammissibili per l’anno 2020.

 

Autore: La redazione PERK SOLUTION

Fondo progettazione enti locali, emanato il decreto di assegnazione dei contributi

Il Dipartimento degli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno, con comunicato del 1° settembre 2020, informa che è stato adottato il decreto, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, datato 31 agosto 2020 ed in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, di assegnazione del contributo per l’anno 2020 agli enti locali, che abbiamo trasmesso al Ministero dell’interno apposite richieste ritenute ammissibili e riportate nell’allegato 1 del decreto interministeriale, a fronte della spesa di progettazione definitiva ed esecutiva, relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, di messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole, degli edifici pubblici e del patrimonio, nonché per investimenti di messa in sicurezza di strade, ex articolo 1, commi da 51 a 58 della legge 27 dicembre 2019, n. 160, come modificato dall’art. 1, comma 10-septies, del decreto legge 30 dicembre 2019, n. 162, convertito dalla legge 28 febbraio 2020, n. 8. Considerato che l’entità dell’ammontare delle richieste pervenute è risultata superiore alle risorse stanziate, l’attribuzione è stata effettuata sulla base delle priorità previste dall’articolo 1, comma 53, della richiamata legge n. 160 del 2019, e in attuazione delle predette disposizioni è stata formata la graduatoria, contenuta nell’allegato 2 del suddetto decreto interministeriale. Si ricorda, inoltre, che l’art, 45, comma 1, lett. b), del decreto legge 14 agosto 2020, n. 104 ha incrementato tali risorse di ulteriori 300 milioni di euro, per ciascuno degli anni 2020 e 2021, finalizzate allo scorrimento della graduatoria dei progetti ammissibili per l’anno 2020. Il Ministero dell’Interno provvederà alla individuazione degli enti beneficiari e alla successiva assegnazione delle risorse, secondo le modalità previste dal predetto art. 45 del D.L. n. 104/2020.

 

Autore: La redazione PERK SOLUTION

Al via la presentazione delle domande per l’accesso al Fondo Progettazione Opere Prioritarie

È pubblicato il Decreto ministeriale n. 594 del 23 dicembre 2019 che ripartisce le risorse, pari a 30 milioni di euro, reintegrate per l’annualità 2019 e permette l’utilizzo dei residui del triennio 2018-2020 pari a circa 8,864 milioni di euro. Dal 5 giugno 2020 e fino al giorno 4 agosto 2020 le 16 Autorità di Sistema Portuale, le 14 Città Metropolitane e i 37 Comuni capoluogo di Regione  o di P.A. e i Comuni con popolazione superiore a 100.000 abitanti possono presentare la proposta per accedere alle risorse assegnate dal DM 594/2019 e quelli, tra gli stessi Enti beneficiari,  che non abbiano fatto richiesta dal 10 agosto 2019 al 7 novembre 2019 per gli stanziamenti assegnati dal DM 171/2019 possono inviare l’istanza integrata con le risorse aggiuntive.
Il Fondo è destinato a finanziare “la progettazione di fattibilità delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari, nonché la project review delle infrastrutture già finanziate”; le risorse assegnate sono destinate alla redazione di progetti di fattibilità di piani urbani per la mobilità sostenibile, di piani strategici metropolitani, di progetti attuativi degli stessi e di progetti relativi ad opere portuali. È facoltà degli Enti beneficiari che non abbiano presentato l’istanza per accedere alle risorse stanziate con il DM n. 171/2019 per il triennio 2018-2020 entro i termini stabiliti dal DD 8060/2019 o che, in quella presentata, abbiano fatto richiesta solo di parte del finanziamento di inviare la proposta integrata con le risorse aggiuntive di cui al DM 594/2019.
Le risorse assegnate ai beneficiari, pari a euro 30.000.000,00 per l’anno 2019, sono destinate alla progettazione di fattibilità delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari per lo sviluppo del Paese, alla project review delle infrastrutture già finanziate ed alla predisposizione dei PUMS e dei PSM ed alla progettazione di  interventi previsti nei precedenti piani e di interventi relativi alle infrastrutture portuali, così come definito nel Decreto Ministeriale  n. 594 del 23 dicembre 2019.
Inoltre sono disponibili, per le stesse finalità, i residui non utilizzati ammontanti a euro 8.863.803,52 relativi alle annualità 2018-2019-2020 già ripartiti come da Allegato 1 al DM 171/2019 tra gli Enti Beneficiari che non ne hanno fatto richiesta a suo tempo.
La disponibilità del Fondo reintegrato con DMT n. 195790 dell’8 ottobre 2019 è pari a euro 29.880.000,00 per l’anno 2019 oltre a euro 8.828.348,30 di residui triennio 2018-2020 al netto dello 0,4% accantonato per le attività di supporto ed Assistenza Tecnica per la gestione dello stesso.
Le risorse reintegrate per l’anno 2019 sono così ripartite:

  • Euro 8.537.000 per le Autorità di sistema portuale;
  • Euro 4.269.000 per le Città metropolitane;
  • Euro 8.537.000 per i Comuni capoluogo di Città Metropolitane;
  • Euro 8.537.000 per i Comuni capoluogo di Regione o di Provincia autonoma e i Comuni con popolazione superiore a 100.000 abitanti.

L’accesso al finanziamento avviene mediante l’invio della proposta all’indirizzo PEC: fondoprog.iip@pec.mit.gov.it e per conoscenza all’indirizzo PEC: fondomit.opereprioritarie@pec.cdp.it a partire dal giorno 05/06/2020 e fino al giorno 04/08/2020 (sessantesimo giorno dalla data successiva alla pubblicazione del presente decreto).
Le proposte DEVONO essere presentate utilizzando gli allegati messi a disposizione sul sito del MIT e secondo le modalità indicate dal DM 594/2019 e dal DD 8060/2019. Per la data/ora di presentazione telematica della proposta fa fede quella di invio da parte dell’Ente beneficiario.

 

Autore: La redazione PERK SOLUTION

 

Fondo progettazione 2020: presentazione domanda di ammissione entro il 15 luglio

Per Province e Città Metropolitane è possibile presentare la domanda di ammissione al Fondo progettazione Enti locali, a valere sui fondi previsti per il 2020 dal DM 18 febbraio 2019, n. 46, destinati al cofinanziamento della redazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica e dei progetti definitivi per opere relative alla messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche. Le Province e le Città Metropolitane, dal 16 maggio al 15 luglio 2020, potranno accedere all’applicativo informatico predisposto da Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. per presentare le domande di ammissione al Fondo progettazione, pari  complessivamente ad € 17.412.500,00. Gli Enti potranno, altresì, utilizzare anche le economie eventualmente realizzate sulle progettazioni ammesse a cofinanziamento statale dal decreto direttoriale n. 14458 del 3/12/2019, a valere sulle risorse stanziate per gli anni 2018 e 2019.

 

Autore: La redazione PERK SOLUTION

Fondo progettazione Enti Locali, riassegnati 14 milioni di euro per il finanziamento di ulteriori 321 progetti

Ammontano a 14 milioni di euro le risorse del fondo progettazione enti locali 2018 e 2019 che il decreto firmato dalla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, a seguito dell’intesa in Conferenza Stato Regioni, ha riattribuito ai Comuni. L’importo scaturisce dal mancato utilizzo da parte di Province e città metropolitane alle quali era stato precedentemente assegnato, per assenza di progetti ritenuti ammissibili.
Diversamente, nella graduatoria triennale dei progetti presentati dai Comuni e ritenuti coerenti con le finalità del fondo si erano riusciti a finanziare 833 progetti di più di duemila ritenuti ammissibili. Grazie a queste risorse aggiuntive, la graduatoria potrà quindi scorrere e si potranno attribuire le risorse per ulteriori 321 progetti.
Il fondo per la progettazione degli enti locali è destinato al cofinanziamento della redazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica e dei progetti definitivi per opere destinate alla messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche e si avvale di una dotazione di 30 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2018 al 2030.

 

Autore: La redazione PERK SOLUTION