Fondone Covid, all’esame della Conferenza il riparto del saldo 2021

È stata convocata per domani, 14 luglio 2021, la Conferenza Stato città per l’esame dello schema di decreto del Ministro dell’interno, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, concernente i criteri e le modalità di riparto del saldo dell’incremento del fondo per l’esercizio delle funzioni degli enti locali di cui all’articolo 106 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito dalla legge 17 luglio 2020, n. 77,  Si ricorda che con DM del 14 aprile 2021, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, si è provveduto al riparto dell’acconto delle risorse incrementali del Fondo, di cui all’articolo 1, comma 822, della legge 30 dicembre 2020, n.178, per 220 milioni di euro, di cui 200 milioni a favore dei comuni e 20 milioni a favore di province e città metropolitane. L’art. 23 del D.L. 41/2021, convertito con modificazioni dalla legge n. 69/2021, incrementa per il 2021 il fondo di cui all’articolo 106 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, di 1.000 milioni di euro, attribuendo 900 milioni ai comuni e 100 milioni alle città metropolitane e alle province.
All’esame della Conferenza anche lo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’interno, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, concernente la ripartizione per l’anno 2020 del Fondo per i contenziosi connessi a sentenze esecutive relative a calamità o cedimenti.

 

Autore: La redazione PERK SOLUTION

Ripartizione Fondo per i contenziosi connessi a sentenze esecutive relative a calamità o cedimenti

È stato pubblicato in G.U. n. 239 del 26 settembre 2020 il DPCM dell’8 giugno 2020 concernente la ripartizione del Fondo per i contenziosi connessi a sentenze esecutive relative a calamità o cedimenti, per l’anno 2019. Le risorse del fondo, pari a 19.832.362,00 euro, sono ripartite ai comuni che ne abbiano fatto richiesta per far  fronte  alle spese, di ammontare complessivo superiore al 50 per cento delle spese correnti risultanti dalla media degli ultimi tre rendiconti approvati e rettificati del contributo percepito nelle pregresse annualità, a seguito di sentenze esecutive di risarcimento conseguenti a calamità naturali o cedimenti strutturali, o ad accordi  transattivi  ad  esse collegate, verificatisi  entro  il  25  giugno  2016.

 

Autore: La redazione PERK SOLUTION