Indicazioni sulle spese sostenute in occasione delle consultazioni elettorali del 20 e 21 settembre 2020

Con la Circolare n. 1/2021, la Direzione centrale della Finanza Locale fornisce ulteriori indicazioni sulle spese sostenute in occasione delle consultazioni elettorali del 20 e 21 settembre 2020. In merito alle spese per la pulizia e la disinfezione dei locali adibiti a seggio elettorale (art. 34 bis del DL n. 104/2020, convertito dalla legge n. 126/2020) viene precisato che le somme ricevute dagli enti, essendo equiparate a contributi straordinari, non dovranno essere rendicontate ai sensi dell’art. 158 del TUEL, secondo quanto previsto dall’art. 112-bis, introdotto dalla legge n. 77/2020, di conversione del D.L. n. 34/2020). Le eventuali eccedenze percepite rispetto alle spese effettivamente sostenute per la pulizia e la disinfezione dei locali adibiti a seggio elettorale in occasione delle consultazioni elettorali, potranno essere impiegate per ulteriori attività che abbiano la medesima finalità di prevenzione e contrasto all’emergenza COVID, anche nel corso del corrente anno 2021. Con riferimento alle spese delle Sezioni elettorali ospedaliere e seggi speciali costituiti nelle strutture sanitarie che ospitano reparti COVID-19 viene chiesto ai Comuni di fornire il numero complessivo delle sezioni elettorali ospedaliere COVID-19 e dei seggi speciali COVID-19 istituiti alla data delle consultazioni (solo la presenza di reparti COVID-19 costituiti nelle strutture sanitarie determina il presupposto per il diritto alla maggiorazione del 50 per cento a favore dei componenti dei seggi), nonché il numero complessivo dei volontari di protezione civile nominati quali componenti dei seggi speciali e gli eventuali oneri relativi ai rimborsi spettanti. Per quanto riguarda, infine, le modalità di inserimento e riparto delle spese relative alle cartoline avviso agli elettori residenti all’estero, la circolare – nel rinviare all’articolo 17 comma 3 della legge n. 136/1976, all’ articolo 1-bis, comma 3, del D.L. n. 26/2020 (L. n. 59/2020, nonché alla circolare n. 15 del 24 luglio 2020 – precisa che il relativo importo, dopo le necessarie verifiche del caso, andrà inserito nell’apposita funzione prevista nell’applicativo di raccolta degli esiti dei controlli sui rendiconti elettorali presentati dai Comuni.
Le comunicazioni relative ai dati richiesti dovranno essere spedite esclusivamente via PEC all’indirizzo: finanzalocale.prot@pec.interno.it.

 

Autore: La redazione PERK SOLUTION