Online l’avviso pubblico del ministero Istruzione per l’assegnazione delle risorse dell’8 per mille

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato l’Avviso pubblico l’assegnazione delle risorse della quota annua a gestione statale dell’8 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, di cui all’articolo 48 della legge 20 maggio 1985, n. 222, destinate agli interventi di edilizia scolastica ai sensi dell’articolo 1, comma 172, della legge 13 luglio 2015, n. 107.
Possono presentare richiesta di contributo per un solo progetto tutti gli enti locali per il finanziamento di interventi urgenti per la messa in sicurezza di edifici pubblici ad uso scolastico di propria competenza. Il contributo massimo erogabile per ciascun progetto candidato non può superare la somma complessiva di euro € 400.000,00. Il progetto deve riguardare:
a) interventi conseguenti a episodi certificati di crollo di solai e controsoffitti;
b) interventi urgenti a seguito di eventi sismici, calamitosi o eccezionali e non prevedibili;
c) interventi necessari per il ripristino delle condizioni di agibilità a seguito di chiusura, disposta da Autorità competente;
d)interventi indispensabili per garantire il diritto allo studio e il regolare svolgimento dell’attività didattica.
I Comuni interessati, tramite il legale rappresentante o delegato, possono presentare la propria candidatura, utilizzando esclusivamente la piattaforma informatica, pena la non ammissione alla presente procedura, nell’apposita pagina dedicata del sito di edilizia scolastica entro e non oltre le ore 15.00 del giorno 22 dicembre 2021.
Il portale per l’inserimento dei dati sarà accessibile dalle ore 10.00 del 29 novembre 2021 e fino alle ore 15.00 del giorno 22 dicembre 2021.
Si raccomanda di inserire i dati con anticipo rispetto all’ultimo giorno utile premurandosi poi eventualmente di completare, modificare e controllare l’esattezza dei dati in prossimità della scadenza fissata al fine di inoltrare la candidatura entro i termini previsti.
La valutazione delle candidature avverrà sulla base dei criteri indicati nel suddetto Avviso e a seguire saranno redatte tre graduatorie per aree geografiche del Nord, del Centro Isole e del Sud.
Si precisa che a parità di punteggio precede l’ente la cui candidatura sia pervenuta per prima temporalmente. Inoltre, saranno ammessi a finanziamento tutti gli enti con candidatura ammissibile in ordine di graduatorie e nei limiti delle risorse disponibili per ciascuna area geografica.