Rilevazione dati sul personale in servizio presso gli Enti Locali al 2020

Il Ministero dell’Interno ha pubblicato, in attuazione del disposto di cui all’articolo 95 del TUEL, la rilevazione dei dati che riguardano il personale in servizio presso gli Enti Locali al 2020.

Dalla rilevazione emerge che il personale (dirigente e non) a tempo indeterminato in servizio (tutti i contratti) al 31.12.2020 è diminuito rispetto al precedente censimento: n. 362.090 unità registrate contro le 363.998 alla fine del 2019. Di queste n. 304.555 unità a tempo pieno (contro n. 309.047 del 2019) e n. 57.535 unità a part-time (contro n. 54.951 del 2019). In particolare, la categoria A ammonta a n. 16.999 unità, il personale di categoria B a n. 89.574, i dipendenti di categoria C a n. 171.921, il personale di categoria D a n. 79.496 e i dirigenti a n. 4.100 (compresi i dirigenti a tempo determinato che occupano posti presenti in organico). Al 31.12.2020, i dirigenti assunti, ai sensi dell’articolo 110, comma 1, del decreto legislativo n. 267/2000, per coprire posti in organico erano complessivamente n. 870, mentre le alte specializzazioni assunte ai sensi della medesima disposizione erano n. 982. Viceversa, i dirigenti assunti fuori dotazione organica, ai sensi del comma 2 del citato articolo 110, erano complessivamente n. 132 e le alte specializzazioni ammontavano a n. 347. Relativamente all’anzianità anagrafica, alla fine dell’anno passato risultavano in servizio n. 91.726 unità tra i 55 e i 59 anni di età, contro le n. 90.017 del 2019 e le n. 92.907 del 2018); n. 66.442 unità tra i 60 e i 64 (n. 65.777 nel 2019 e n. 71.933 nel 2018) e n. 11.969 unità oltre i 65 (n. 12.094 nel 2019 e n. 11.208 nel 2018).Dalla rilevazione emerge, poi, una diminuzione del ricorso alle collaborazioni di natura autonoma rispetto all’anno precedente. Nel 2020 sono stati stipulati n. 724 contratti di collaborazione con n. 681 soggetti diversi, contro n. 1.312 contratti del 2019 e n. 1.191 soggetti diversi. In diminuzione gli incarichi di studio ricerca e consulenza pari a n. 28.271. In aumento le progressioni orizzontali rispetto all’anno precedente (n. 59.572 contro n. 50.255 avanzamenti del 2019). Mentre sono state rilevate n. 739 progressioni verticali.

 

Allegati:
Censimento 2020. Introduzione e riepilogo nazionale (tutti i contratti e tutti gli enti)
 Censimento 2020. Riepilogo personale in servizio (nazionale, regionale e provinciale)
 Censimento 2020. Riepilogo assunzioni/cessazioni (nazionale, regionale e provinciale)
 Censimento 2020. Riepilogo modalità di gestione servizi (nazionale, regionale e provinciale)

Prorogato il censimento delle partecipazioni pubbliche

La rilevazione, attraverso l’applicativo Partecipazioni, dei dati relativi alla revisione periodica delle partecipazioni pubbliche, prevista dall’art. 20 del decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 175 – Testo Unico in materia di società a partecipazione pubblica (TUSP) – e il censimento delle partecipazioni e dei rappresentanti in organi di governo di società ed enti al 31/12/2018, ai sensi dell’art. 17 del D.L. n. 90/2014, proseguiranno oltre il 15 maggio 2020. Lo comunica il Dipartimento del Tesoro. Il nuovo termine per l’adempimento sarà reso noto, anche in considerazione dell’evolversi dell’emergenza Covid-19, con un preavviso di quindici giorni. L’applicativo Partecipazioni rimarrà aperto oltre il 15 maggio per l’acquisizione dei provvedimenti di revisione periodica delle partecipazioni pubbliche e il censimento delle partecipazioni e dei rappresentanti al 31/12/2018.
Le Amministrazioni che non hanno ancora provveduto all’adempimento sono invitate a voler verificare con sollecitudine il corretto accesso all’applicativo. Eventuali problemi possono essere segnalati mediante la funzionalità “Richiesta Assistenza” sulla home page del Portale Tesoro https://portaletesoro.mef.gov.it.

 

Autore: La redazione PERK SOLUTION